Forum del Presepio Elettronico Multimediale (Il primo e unico) - Presepe stile napoletano
Forum del Presepio Elettronico Multimediale (Il primo e unico)

Forum del Presepio Elettronico Multimediale (Il primo e unico)
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 FORUM del Presepio Elettronico Multimediale
 PASSO PASSO. Tutorial sulla costruzione.
 Presepe stile napoletano
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

gb_
Membro Master


Città: Reggio Emilia


876 Messaggi

Inserito il - 17 febbraio 2011 : 10:13:15  Mostra Profilo Invia a gb_ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grande Cecio..... la fontana è magnifica!
Avanti tutta!

Gian
Torna all'inizio della Pagina

renzo50
Membro Master


Città: Bergamo


4303 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 01:00:43  Mostra Profilo Invia a renzo50 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bravo Cecio sta venendo tutto veramente bene.

www.amicidelpresepiorosciate.it
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 15:39:49  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ecco come sto proseguendo sul lato opposto fontana
Sto realizzato un altro accesso alla taverna, inclinato rispetto al resto della struttura per movimentarla un po' e poi, degli scalini con un tombino sotto

Immagine:

42,06 KB

Immagine:

66,82 KB

Immagine:

56,15 KB

cecio
Torna all'inizio della Pagina

Casa_Cupiello
Membro

Città: Napoli


44 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 16:35:34  Mostra Profilo Invia a Casa_Cupiello un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Come idea è buona, anche se non ho capito un po' quegli scalini come funzionano :)

‘O Presepio … Addò stà ‘o Presepio?
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 19:59:06  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Gli scalini rappresentano in effetti la continuazione ideale di una scala e di una scena successiva che porterà al tempio diroccato (se ne parla il prossimo anno).
Per ora rappresentano la semplice copertura di un pozzetto, quello rotondo sotto, per cui al momento non necessitano di prosecuzione.Ho sistemato pastore su proprio per far capire l(utilizzo

Modificato da - cecio in data 18 febbraio 2011 20:03:53
Torna all'inizio della Pagina

Casa_Cupiello
Membro

Città: Napoli


44 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 21:11:19  Mostra Profilo Invia a Casa_Cupiello un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie della spiegazione ;) complimenti, continua così :)

‘O Presepio … Addò stà ‘o Presepio?
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2011 : 21:37:35  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La prima cosa che salta all'occhio è sicuramente il notevole miglioramento tecnico che si vede nella deposizione del sughero...l' idea della porta laterale mi piace molto soprattutto se attraverso di essa ci fai uscire un bello e grasso oste!
Volevo solo sollevare un questito ma non è il caso di iniziare a fare i pavimenti?
Aspetto il seguito....Ps dopo questo scoglio non fermarti e continua a fare altro perche' in questo ambito la pratica è tutto!!!
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 19 febbraio 2011 : 14:24:27  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Hai proprio ragione, la pratica è tutto e via via che vai avanti la posa del sughero migliora.
Per i pavimenti dammi qualche idea e perchè no anche qualche foto.
Ho disponibile del mosaico in marmo a quadratini ma ho l'impressione che pesi un po.
Magari lo sistemo solo dentro la taverna
Torna all'inizio della Pagina

Casa_Cupiello
Membro

Città: Napoli


44 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 09:08:23  Mostra Profilo Invia a Casa_Cupiello un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per il suolo ti consiglio, cotto a spina di pesce, che puoi alternare con zone rotte.

‘O Presepio … Addò stà ‘o Presepio?
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 13:13:30  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questa settimana ho completato il laterale sx.
La scenografia a questo pungto è imponente come misura e, per ora siamo solo alla taverna.
Sono partito da un corpo centrale a due livelli, un po' troppo lineare che, in qualche modo, ho sventrato e cercato di rimodellare articolandolo maggiormente sui due lati.
Non è stato semplice, sono idee cresciute passo passo.
Anche la posa del sughero un po' troppo elementare nella prima fase è maturata poi in modo forse più naturale.
L'esperienza bisogna farla sul campo.
Nei prossimi giorni tornero' indietro per rivedere l'interno della taverna e anche il tetto che, come avete modo di vedere nelle foto, con tegole rotte e un po' sfondato mi sembra più in linea con la scenografia del tempo.
Spero di non avervi annoiato e, soprattutto, di non avere esagerato

Immagine:

51,42 KB

Immagine:

84 KB

Modificato da - cecio in data 20 febbraio 2011 13:32:30
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 15:30:12  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Hai perfettamente ragione che col marmo peserà tantissimo....e ci tengo a dire che aumentera' di peso anche dopo la stuccatura!Devo dire che il tetto è ottimo... così come tutte le ultime cose fatte.
A questo punto non resta che l'interno della taverna (dove ci vedrei bene o un forno oppure una cucina economica) e il pavimento dove ti consiglio di non usare il cotto che hai già usato abbondantemente all'esterno perche' se prendi in considerazione l'idea di colorarlo diventa tutto troppo omogeneo..quindi ti consiglio di fare un opus incertum giocando un po' sugli spessori, lasciando un po' di spazio tra i mattoni e soprattutto inserendo qua e là qualche pezzo di sughero DEL TIPO CORTECCIA( che se non erro non hai)...Inoltre ti consiglio di sfumare sempre con il sughero a corteccia qualche angolo- atrimenti netto- che forma tra il pavimento ed i muri portanti....
ps se vedi attentamente nella foto ci sono due divesi pavimenti da cui si può prendere spunto
http://www.flickr.com/photos/razzmatazz75/2162068771/
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 15:32:45  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ps il buon lavoro ormai è sottinteso!!!
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 17:31:46  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie per gli ottimi consigli.
Sul forno e cucina all'interno della taverna sono daccordo, per il pavimento il problema fondamentale è che ho tanti pezzi da assemblare e qualsiasi tipo di pavimento se applicato sul compensato alla base dei singoli elementi determinerebbe comunque dei giunti lineari difficili da mascherare.
Pertanto secondo me ci vorrebbe un foglio a parte da sovrappore per nascondere i giunti. In qualche negozio mi pare di aver già visto dei fogli di sughero stampati "opus incertum" per l'esterno.
Per l'interno forse è meglio una piastrella più regolare quadrata o a spina di pesce. Spero di trovare il tutto in fogli da colorare.
Potrebbero andar bene anche delle tavole spaccate ma visto il soffitto, sarebbe una soluzione troppo ripetitiva
In ogni caso anche il mosaico di marmo da poggiare a foglio non dovrebbe essere male.Risolveri così il problema del peso
Anche la corteccia alla base dei muri è un consiglio da esperto,

Modificato da - cecio in data 20 febbraio 2011 17:46:39
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 18:06:20  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per gli interni va bene il cotto, magari contrastato con un griggio slavato delle pareti interne, per gli esterni secondo me puoi' usare i fogli preconfezionati ma solo per pevitare tempo nel senso che li spezzi (come i salatini)e li riassembli sul piano del presepe lasciando tra loro molto più spazio. Ti garantisco che il tempo lo sparmi e l' effetto è molto molto meglio....per gli angoli netti quelli ci sono intutti i presepi napoletani ma mettono di solito in mostra solo quelli che hanno sfumato gli altri sono nascosti con i pastori stessi e con l'ingrediente fondamentale del presepe napoletan: gli accessori, quali tavoli banchetti i rami e il muschio.per la volta della taverna potresti invece creare con il sughero a corteccia rosvesciato una mezza volta a vela che si sfuma nell'angolo meglio visto dall'osservatore e sotto ci metti una bella cucina economica....spero di esserti stato di aiuto
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 19:22:33  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quello di rompere gli angoli alla base dei muri con della corteccia è stato un ottimo consiglio.
Tornando al pavimento, quello di cui parlavi all'esterno è in fogli o sono pezzi sciolti di sughero da incollare?
Per l'interno stavo pensando che il tavolato tutto sommato non sarebbe poi tanto male, basso costo, è rustico,è leggero e poi, se creo un piccolo gradino nel pezzo centrale della taverna dove realizzero' forno per intenderci, il gradino stesso giustificherà i giunti tra i vari elementi , Poi una bella soglia nei due ingressi. Meno elementi si dovranno assemblare meglio sarà che ne pensi ?

Modificato da - cecio in data 20 febbraio 2011 20:46:30
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 20 febbraio 2011 : 21:43:44  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dicevo che se hai trovato un foglio di sughero con un opus incerto già intagliato..potevi staccare ogni singolo pezzo (consumandolo con la raspa e distanziandolo irregolarmente con il fine di aumentare la fuga ) e ricreare poi il pavimento per l'esterno oppure potesti fare un opus incertum da te con fogli di sughero...lo consiglavo solo per risparmiare un po' di tempo..per gli interni non ho mai provato a mettere listelli di legno quindi non saprei vedere l'effetto che possono dare...qui ti consigliere o uno spina di pesce oppure piastrelle quadrate di sughero che dipingerai in cotto...questa volta non penso di esserti stato di aiuto cmq ci pensero' un po' alla prossima
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 22 febbraio 2011 : 18:18:05  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ecco come ho spezzato la linearità dell'angolo alla base


Immagine:

43,46 KB

e poi ho iniziato la cucina della taverna



Immagine:

35,48 KB

Immagine:

29,75 KB

Modificato da - cecio in data 22 febbraio 2011 18:18:52
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 23 febbraio 2011 : 00:25:50  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
OTTIMO LAVORO.... LA RESTANTE PARTE DEL FORNO FANNA IN MATTONI IN TUFO..IL CUI COLORE E' DIFFICILE DA OTTENERE E SE POSSO ANCORA IN CORRISPONDENZA DELL'ANGOLO SMUSSO PONI UN'ALTRA PIRAMIDE A BASE RETTA IN MODO DA FAR SCENDERE ANCORA PIU' GRADUALMENTE LA PARETE AL SUOLO. DEVO DIRE CHE UN PO'MI VIENE LA MALINCONIA DEL FARE MA PURTROPPO IN UNA CASA DI STUDENTI NON POSSO FARE BACCANO!!!BUON LAVORO ANCORA
Torna all'inizio della Pagina

geppetto46
Nuovo Arrivato

Prov.: Napoli
Città: Napoli


2 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 09:51:38  Mostra Profilo Invia a geppetto46 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da cecio

Grazie a tutti,in questo momento mi sono impratichito con l'applicazione del sughero e, pertanto proseguo con la realizzazione della scenografia lato sx.Il sughero dà un bell'effetto spiace quasi stuccarlo e colorarlo, ma la tecnica del presepe napoletano è quella per cui vedremo più in avanti.
Il consiglio che do a tutti è di utilizzare nel rivestimento della struttura in compensato esclusivamente sughero, nel senso che mi son reso conto che il cartone che avevo applicato all'interno per fortuna solo su due pareti sarebbe stato meglio evitarlo.
Se si conserva il presepe in luoghi umidi il cartone puo' dare problemi mentre il sughero no
Per la scenografia lato sx ho deciso di realizzare un'altra porta per rendere più visibile la taverna.
La porta darà accesso ad un cortile dove sistemare i commensali ed il tavolo che vanno inseriti rigorosamente all'esterno della taverna

Torna all'inizio della Pagina

geppetto46
Nuovo Arrivato

Prov.: Napoli
Città: Napoli


2 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 09:58:04  Mostra Profilo Invia a geppetto46 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sono un nuovo iscritto al Forum, voglio farei complimenti a Cecio, non solo per la sua abilità tecnica, ma per la pazienza e la costanza a scaricare in rete tante foto e tante spiegazioni.

Un Maestro presepiale non è chi realizza un bel presepe, è chi riesce ad insegnare ad altri la realizzazione di un bel presepe.

Buona giornata e buon lavoro a tutti
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 20:01:53  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Devo dire che il dettaglio fotografico è di grande aiuto nel passo passo e mi serve pure per sentire i vs cosigli come nel caso che vi sto illustrando.
Proseguiamo con la cucina della taverna per la quale sto valutando dueo tre soluzioni
-la prima utilizzando elementi di cotto come rivestimento del piano di appoggio del forno ( il cotto pesa parecchio, è sottile ed è troppo uniforme)

Immagine:

39,8 KB

la seconda con un piano del forno in sughero ruvido, sughero che ho inserito pure sulla testata del forno .


Immagine:

34,88 KB

oppure piano liscio, così come dovrebbe essere in realtà a furia di infornare

Immagine:

38,01 KB

Quest'ultima soluzione è quella che mi convince di più.
Notare inoltre per la cucina, le piastrelle più rotte sul piano cottura rispetto a quelle del rivestimento.
La parete del forno è invece un misto di mattoni,blocchetti e intonaco

Modificato da - cecio in data 24 febbraio 2011 20:50:10
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 20:46:55  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
caro cecio, come al solito la virtù sta nel mezzo e anche in questo caso credo che la soluzione stia nel mezzo..allora ti consiglio di modellare il sughero (del secondo esempio) come i mattoni di cotto(del primo) in modo che con la raspa e lime creerai delle piastrelle quadrate che in futuro colorerai di grigio.Cmq ti esorto a smussare con la lima anche l'angolo formato tra le tue pareti di cotto e vorrei fare solo un appunto il rivestimento che circonda l'arco. l'avrei fatto diversamente o tutto in cotto oppure l'avrei sfumato con il tufo ..in pratica non avrei fatto un ibrido cotto e tufo e non avrei posto quel sughero con le crepe per il semplice fatto che il distacco e' netto!La cucina è uno spettacolo ....quando arriverà il momento dipingerei tutti i mattoncini di bianco e farei dei motivetti color verde acquamarina e poi passerei una volta ascitto lucido l scarpe che rimuverei subito con un panno pulito solo per invecchiare il bianco ed infine passerei cera per pavimenti per rendere le piastrelle lucide!!buon lavoro

http://noidinapoli.files.wordpress.com/2010/12/il_forno.jpg
Torna all'inizio della Pagina

6vior
Membro Master


Prov.: Bari
Città: Polignano a Mare


2044 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 20:52:30  Mostra Profilo Invia a 6vior un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao vincenzo, sto guardando sta discussione da tempo ma non ho mai scritto perchè di presepe napoletano non ci capisco nulla, e non mi appassiona particolarmente, però devo riconoscere che stai facendo un lavoro maniacale e molto ben curato e fatto bene!!! e ti devo dire la verità mi sta piacendo molto, riguardo la tua ultima domanda i gusti son gusti ma a me piace di più la prima foto quella fatta con gli elementi in cotto, sarà che mi ricorda un forno che a mio zio...

Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 21:01:40  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
SaLUTO 6VIOR e chiedo a Presebbio qual'è l'angolo formato tra le tue pareti di cotto da smussare? Forse quello in basso sulla dx del forno?
Per il rivestimento intorno all'arco in effetti non sono molto convinto e penso di farlo tutti in mattoncini eliminando anche l'intonaco.
Per il piano del forno se sego il sughero creerei dei bei piastrelloni quadrati molto pià grandi rispetto a quelli della cucina. E? così che intendevi ?

Modificato da - cecio in data 24 febbraio 2011 21:08:50
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 24 febbraio 2011 : 21:15:35  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao cecio, mi riferivo a quell'angolo di circa 135° che si viene a formare in basso a destra della foto ( tra la parete che contiene l'arco inferiore del forno e la piccola parete laterale).Per quanto riguarda il piano del forno hai capito perfettamente quello che intendevi ovvero tagliare il sughero delle stesse dimensioni dei mattoni in cotto, limarli e depositarli come nella prima foto!I mattoncini di cotto come hai detto sono troppo lineari ed anonimi e soprattutto se li colorerai si ottiene un effetto simile al cotto!
Torna all'inizio della Pagina

ritanna
Membro Medio



96 Messaggi

Inserito il - 25 febbraio 2011 : 08:48:38  Mostra Profilo Invia a ritanna un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao cecio mi sono appena iscritta al forum
devo farti i complimenti per il tuo presepe
anche io adoro il presepe napoletano e ogni volta che vado a san gregorio mi incanto nel vedere tanta bravura
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 25 febbraio 2011 : 16:39:51  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie dei consigli che come vedete ho in parte applicato, a voi il giudizio

Immagine:

52,78 KB

adesso dovrei andare avanti con il rivestimento sopra la cucina e perchè no, una Kappa in rame non dovrebbe star male.

Ecco le due soluzioni:
circolare

Immagine:

41,18 KB


o classica

Immagine:

44,08 KB

ecco come si vedrebbe



Immagine:

48,16 KB

Immagine:

51,47 KB

Modificato da - cecio in data 25 febbraio 2011 16:41:50
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 25 febbraio 2011 : 18:54:43  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao cecio, ora il forno è veramente bello. Per quanto riguarda la cappa io preferisco quella classica e ti consiglerei di farci magari un supporto di compensato e ti consiglierei poi di inclinare anche i lati.Per il rivestimento ho un dubbio atrace ma quanto sono spessi quei pezzi che stai mettendo ?? se sono spessi più di 0,5 te li sconsglio perche' coprono i margini della cucina e del forno....ps per il forno ci vedrei meglio una copertura come il piano inclinato che hai utilizzato come tetto dell'entrata secondaria alla taverna!!BUon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 25 febbraio 2011 : 20:43:46  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
la struttura della cucina è fatta in modo da poter traslare in avanti per evitare di essere nascosta dall'intonaco di lato che in effetti è un po' spesso.
per quanto riguarda la realizzazione di una copertura inclinata sul forno è una buona idea ma così facendo non avrei mensole dove appoggiare minuteria.
Pertanto se faccio copertura inclinata del forno devo togliere la kappa per realizzare almeno una mensola sopra la cucina

Modificato da - cecio in data 25 febbraio 2011 20:47:08
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 25 febbraio 2011 : 21:28:18  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
perfetto allora, pensavo che fosse fissa quindi scappa un altro consiglio puoi tagliare delele piastrelle delle stesse dimensioni e qualità di quelle usate per la cucina che metterai sul fondo della cucina..Scusa ma non sapevo degli accessori ma se si tratta di pentole in rame puoi metterne qualcuna sul fuoco qualche altra in qualche dispensa di legno magari lo stesso legno che hai usato per il ripostiglio..buon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2011 : 18:49:47  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
devo dire che i consigli di Presebbio sono stati veramente utili e lo ringrazio.
Mi aguro di aver utilizzato la tecnica giusta e, soprattutto che il risultato finale sia stato convincente dopo tutto il tempo impiegato.
Per i dettagli va via tantissimo tempo e ancora bisogna realizzare gli sportellini della cucina stuccare e colorare

Immagine:

43,48 KB

Immagine:

56,31 KB

Immagine:

53,2 KB

Modificato da - cecio in data 26 febbraio 2011 18:55:33
Torna all'inizio della Pagina

Alex
Membro Master


Prov.: Latina
Città: Aprilia


2868 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2011 : 19:11:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Alex Invia a Alex un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Le maioliche solitamente sono vere e in miniatura, ma si possono anche creare effetti veritieri passando sopra i quadrelli due mani di lacca bianca - una volta asciutta dipingere con colori solitamente utilizzati in costiera amalfitana, meglio se maioliche differenti a voler significare l'uso di maioliche di recupero, il tutto invecchiato con bitume liquido
complimenti per il lavoro, buon proseguo

Alex

http://crib62.wixsite.com/alessandro-martinisi/home

www.ilpresepe.org

Modificato da - Alex in data 26 febbraio 2011 19:12:21
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2011 : 19:13:28  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Cecio devo dire che il risultato è ottimo e il merito è tutto tuo.... ora bisogna pavimentare il tutto e rivestire gli interni.si tratta di un lavoro certosino ma deve essere fatto mi racconado ora di mettere qualche crepa qua e la' per far vedere un po' di mattoni di tufo.Dimentivavo un piccolo incoraggiamento fin qui è la parte più facile.....la stuccatura ma soprattutto la colorazione sono il difficile!!!ahahahhah a presto
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2011 : 19:22:42  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alex ha perfettamente ragione in quanto di solito si usano delle piccole maioliche smaltate.Ho consigliato questa tecnica e una soluzione simile a quella da te consigiata perche' non credo che cecio abbia un forno per la terracotta tantomeno smalto e ossidi per colorare le maioliche.Comunque ti ringrazio tantissimo per il suggerimento delle diverse maioliche ..non ci avevo pensato !! e' proprio vero che più cervelli ci sono meglio è !
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2011 : 21:38:49  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
iniziamo una fase per me assolutamente nuova, cioè la stuccatura partendo da elementi semplici come la cucina.
Ho effettuato prima delle prove su campioncini.
In particolare mi son reso conto che lo stucco assorbe parecchio la vernice e la opacizza.
Pertanto per avere piastrelle lucide è stato opportuno verniciare prima i quadri di sughero con smalto bianco, poi stuccare e poi verniciare nuovamente.
Per decorare piastrelle penso di utilizzare uno stampino e poi invecchiare il tutto.
Discorso a parte per la zona inferiore trattata con stucco, vinavil e colore nero che determina un fondo scuro migliore rispetto a quello bianco nel senso che, cosi facendo, si eviteranno sorprese di vedere punti bianchi.

Immagine:

66,69 KB

Modificato da - cecio in data 28 febbraio 2011 21:41:17
Torna all'inizio della Pagina

Paola62
Membro Master



Regione: Toscana
Prov.: Lucca
Città: Porcari


1895 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2011 : 23:22:11  Mostra Profilo Invia a Paola62 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
complimenti per questo lavoro,
sta venendo proprio bene

ciao alla prossima Paola
www.paoladelcarlo.it
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 01 marzo 2011 : 21:33:40  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cioa cecio, dunque ho visto cio' che hai fatto e una una cosa non ho ben capito perche' hai usato due tecniche diverse....per quanto riguarda quella che hai utilizzato per la parte inferiore posso dire che puoi utilizzarla per tutta la struttura prestando attenzione a lasciare quasi grezzi i mattoni.A presto
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 02 marzo 2011 : 14:27:30  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ho usato due tecniche diverse perchè il sughero a quadri è più liscio nella parte superiore del rivestimento e si adatta bene per la piastrellatura.
Il sughero nella parte inferiore è decisamente più ruvido, ho avuto difficoltà a renderlo lucido per cui pensavo venisse meglio utilizzandolo come blocchetti di tufo

Modificato da - cecio in data 02 marzo 2011 14:28:39
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 03 marzo 2011 : 22:23:59  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
allora cecio è perfetto...non ti resta che fare delle prove prima di colorare sia il tufo sia le mattonelle!!a presto e buon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 03 marzo 2011 : 22:30:28  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ps se in futuro dovessi di nuovo avere problemi nel rendere lucido il sughero non ti resterebbe che mettere molta più colla vinavil nella composizione dello stucco.buon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2011 : 14:46:43  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ottimo consiglio, vedrò più avanti.
Per ora ecco i risultati della stuccatura precolorata ( vinavil- stucco- colore \ polvere di sughero solo nelle fessure) su alcuni moduli e particolari della pavimentazione.
Mi aguro sia tutto ok
Per i colori consigliatemi pure

Immagine:

59,66 KB

Immagine:

96,04 KB

Immagine:

43,28 KB

Immagine:

93,74 KB

Immagine:

54 KB

Immagine:

72,78 KB
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2011 : 20:45:02  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao cecio, allora devo dire che il risultato è ottimo.Io uso una tecnica differente dalla tua perche' utilizzo tavolette di sughro naturaleche lascio quanto piu' grezze possibili ma stcucco solo gli interstizi e sfumo l'intonaco. Allora ti consiglio solo di sfumare e rendere meno netti quei pezzi di intonaco ( ottenuti con il dorso di pezzi di sughero) che si trovano sulla facciata della taverna.
Ti consiglio di usare il mordente noce scuro e poi di fare molte prove pima di iniziare la colorazione tenendo presente quello che ti ho scritto

credo che per il lavoro che hai fatto sia necessaria e -non per intimorirti-ma diversi lavori ottimi fino alla mano di fondo sono stati rovinati con la colorazione perche' davvero difficile.questa sono necessari colori acrilici nelle tinte:bianco,nero, terra di siena naturale e bruciata. ocra gialla e rossa , terra d'ombra naturale e bruciata e del giallo di napoli chiaro.
Generalemente la colorazione è il risultato di un sovrapporsi di mani di colore ( da quello più scuro a quello piu' chiaro), il colore deve essere steso utilizzando la tecnica del pennello asciutto ovvero si usano colori non diluiti e una volta intriso il pennello bisgna prima togliere l'eccesso sulla tavolozza poi bisogna spennellare un vecchio canovaccio e solo alla fine il pennello viene passato sul pezzo senza spingere . Con diverse e delicate spennellate si ottiene il colore voluto quando si asciuga bisogna pssare il colore piu' chiaro con le stesse modalità e avendo l'accortenza di lascia intravedere il colore steso precedentemente.
Ritornando ai colori che sono generalemente usati per la pietra si mescola il biancocon nero e un po' di una terra a tua scelta in modo da non avere un grigio scialbo;successivamente si schiarisce aggiungendo del bianco .
Il colore del cotto dei mattoni si usano in successione terra si siena bruciata , ocra rossa e ocra rossa con un po' ocra gialla o meglio ancora giallo di napoli .
Il colore del tufo è piu' complesso si ottine stendendo un lieve strato di color giallo di napoli, e qua e là un po' di ocra gialla oppure giallo primario.
Infine il colore delle montagne si ottiene dalla sovapposizione edal mescolamento dei marroni e per le case si appone sul fondo un colore come in giallo ocra a pennello quasi asciutto ;dopo si passa del bianco e con l'aiuto dell'alcool si sfuama...
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2011 : 20:49:35  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Comunque laddove sono presenti gli intonaci puoi usare la tecnica delle lavature di colore.buon lavoro..
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2011 : 21:38:39  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ti volevo chiedere cosa intendi per sfumare intonaco.
E' una questione di colorazione oppure i pezzi di corteccia un po' grossolani della facciata vanno raccordati con i mattoni utilizzando altro stucco per ammorbidirne il contorno ?
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 05 marzo 2011 : 01:37:02  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao cecio, cio' che intendevo dire è: rendere meno netto quel dislivello che si viene a creare tra il piano dei mattoni e quello dell'intonaco..puoi limare un po' gli estremi del sughero che funge da intonaco e aggiungere un po' di stucco in questa insenatura prestando attenzione a coprire anche parte di qualche mattone di sughero che hai messo.Il fine è quello di rendere armonioso cio' che è decrepito.buon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2011 : 17:55:48  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quello di sfumare l'intonaco è stato un ottimo suggerimento

Immagine:

56,77 KB


Immagine:

60,01 KB

per il resto ho iniziato alcune prove di colorazione sulla fontana

Immagine:

90,6 KB

Ho modificato poi il tetto movimentandolo attraverso l'inserimento di un altro volume e non avendo per ora altre tegole ho adottato la soluzione della foto

Immagine:

58,96 KB

Immagine:

61,02 KB

Immagine:

113,39 KB

Modificato da - cecio in data 06 marzo 2011 17:56:31
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2011 : 19:00:53  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao cecio molto bello il tetto modificato e sono felice che il suggerimento sia stato utile.Credo che il consiglio più utile in assoluto è il seguente : evita di fare prove di colorazione sui pezzi perche' sovrapponendosi gli strati di colore formano uno spessore che è davvero brutto a vedersi....buon lavoro.
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2011 : 19:44:08  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In effetti la cosa migliore è effettuare delle prove di colorazione su pezzetti di sughero. Prima di fare cio' ti volevo chiedere
- perchè usare il mordente noce ( diluito con un po' d'acqua ?) come fondo ? non va bene quello grigio scuro che già vedi? la malta tra i mattoni cioè color grigio dovrebbe andar bene
Per la colorazione puoi dettagliarmi la successione delle velature -dell'intonaco esterno ( forse è meglio avorio ?)
-dell'interno della taverna( grigio più chiaro o più scuro di quello che vedi in foto?)

Modificato da - cecio in data 06 marzo 2011 20:29:14
Torna all'inizio della Pagina

presebbio
Membro Medio


Prov.: Salerno
Città: Salerno


74 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2011 : 21:35:26  Mostra Profilo Invia a presebbio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Allora ti consiglio di creare con il sughero rimasto un muto di cotto, uno di tufo ed un muro di pietra...ovviamente stuccati e trattati con il mordente.Cio' che voglio dirti è che ci sono diverse scuole di pensiero c'e' chi mette del nero nel preparato dello stucco, chi mette del marrone scuro , chi passa il mordente sulla struttura stuccata(bianca per intenderci) o chi passa del colore acrilico terra d'ambra sulla struttura stuccata. Per le prime cose che ho realizzato ho passato una mano di acrilico terra d'ombra ma ho abolito questa pratica sostituendo con il mordente all'acqua.Io in genere ho usato del mordente un po' piu' diluito di quello che ho usato per il legno e ho coperto tutta la struttura tranne le parti che avranno un effetto marmo.Sulle parti tipo marmo (colonne e fontane)ho usato due diversi tipi di grigio resi sempre più chiari con l'aggiunta di bianco;questi due tipi di grigiosono stati così ottenuti uno fatto con nero bianco e blu( usato anche per le venature lei marmo ) e uno con nero bianco e terra di siena nat con cui ho in genere sfumato.
Per l'intonaco esterno ho usato o terra di siena nat e/O ocra gialla ricoperta da bianco avorio che lascia intravedere il colore sottostante
Per gli interni una volta asciugato il mordente passi una terra di siena( nat o bruc) molto diluita e poi passi un grigio con ottenuto con bianco nero e quella stessa terra usata.
Buon lavoro
Torna all'inizio della Pagina

cecio
Membro Master

Prov.: Reggio Calabria
Città: Reggio Calabria


576 Messaggi

Inserito il - 08 marzo 2011 : 20:05:04  Mostra Profilo Invia a cecio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ho applicato in fase di stuccatura, del mordente noce mescolato con stucco per valutare la differenza con quello grigio

Immagine:

44,21 KB

Immagine:

33,53 KB

Immagine:

47,45 KB

Immagine:

31,81 KB

Modificato da - cecio in data 09 marzo 2011 19:21:25
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:

Chiudi Finestra (termina)